venerdì 15 dicembre 2017

L'ultimo dei templari (2011)

USA | Dominic Sena

Post di Michele Ricci.

Nonostante il titolo italiano, il Signore dell'espressività™ Nicolas Cage non è assolutamente l'ultimo templare, ma è accompagnato da Ron “Hellboy” Perlman, collega tamarro dal quoziente intellettivo prossimo allo zero.

I due santi burloni vengono incaricati di scortare un'eretica nei pressi di un convento lontano lontano, ma tutto va a puttane e spunta pure quel simpatico burlone egocentrico di Satana®, con tanto di battaglia finale a base di bibbia, sermoni e sganassoni.

Mistico capolavoro action?

Stronzate.

giovedì 14 dicembre 2017

Atmosfera Zero (1981)

Inghilterra | Peter Hyams

Post di Michele Ricci.

In una base mineraria sul pianeta Io (satellite di Giove), la monotona routine lavorativa viene interrotta da atti di violenza sempre più frequenti.

La guardia Sean Connery dovrà portare a casa la pelle e cercare di risolvere il mistero, tra corporazioni bastarde, droghe ed azione con il contagocce.

Un’azzeccata e riuscitissima atmosfera claustrofobica non salva un film che manca di mordente e ritmo, mandando completamente a puttane gli ottimi, seppur scontati, presupposti iniziali.

mercoledì 13 dicembre 2017

John Carter (2012)

USA | Andrew Stanton

Post di Michele Ricci.

Alla fine, dopo tanto penare, ha visto la luce il film sulle tamarrate di John Carter, creato da Edgar Rice Burroughs nel 1916 e portato al cinema solo nel 2012.

In tanti ci hanno pensato di tentare, ma la sola Disney è riuscita nell'impresa, perdendo una vagonata di soldi in quello che, da molti, è stato decretato come uno dei più grandi fallimenti del cinema.

Peccato, perché la pellicola coglie lo spirito fracassone e posticcio dei romanzi e nonostante i vari ritocchi, più o meno pesanti, risulta piacevolmente divertente e sfizioso.

Da vedere.

martedì 12 dicembre 2017

Kingdom: New Lands (2017)

Noio | Nintendo Switch

Post di Michele Ricci.

Non ho provato la versione liscia di questo titolo, ma Kingdom: New Lands mi ha fottuto con la sua bellezza grafica, tanto da spingermi ad acquistarlo su Switch.

A cavallo del nostro destriero, galoppando in lussureggianti scenari bitmap, dovremo cercare di mettere in piedi un regno a suon di monete, cercando di resistere agli assalti notturni di creature cattivelle e bramose di mettere le zampe sui nostri soldi e la nostra corona ("game over, man!")

Criptico e stronzo, il gioco di Noio affascina e anNOIO (...) in egual misura, con il giocatore pronto, dopo ripetute morti, a domandarsi se valga la pena spendere il proprio tempo ripetendo ossessivamente sempre la solita manfrina.

Sì, ci sono elementi randomici e un buon numero di cose da scoprire, ma le meccaniche elementari di Kingdom: New Lands lo rendono un gestionale/tower defense che esaurisce troppo in fretta tutta la genuina curiosità che, inizialmente,  riesce a suscitare.

Bello ma non buonissimo.

lunedì 11 dicembre 2017

Saiva - Markerna bortom (2017)

Svezia | Nordvis

Post di Michele Ricci.

Tra gli innumerevoli progetti black metal di Andreas Petterson, i Saiva (suo pargolo solista) rappresentano certamente quello più peculiare.

Folk rock contagiato dal black metal e impasticcato d'acidi psych, testi in svedese stretto e atmosfere ipnotiche da cervello in pappa.

"Markerna bortom" funziona in una maniera tutta sua, ma funziona dannatamente bene, garantendo il giusto quantitativo di folclore nordico che non guasta mai.

Molto consigliato.

domenica 10 dicembre 2017

Satanika - Total Inferno (2015)

Italia | Osmose Productions

Post di Michele Ricci.

Venerdì vi ho parlato dell'inutilità dei Dr. Living Dead!, così attenti a citare le cose giusta da dimenticare la composizione di brani degni.

I romani Satanika partono dalla stessa "nostalgia" ma, porco il mondo bastardo, sfornano una sassata thrash/death/swedish metal che mi ha gasato come un quindicenne cocainomane.

Tutte le canzoni hanno arrangiamenti semplici, un riffing basilare e non si perdono in cazzate, ma il muro sonoro è notevole e le aperture melodiche veramente azzeccate.

Un applauso alla sempre ammirevole Osmose Productions e tante bevute ai Satanika.

Supportateli adesso!

sabato 9 dicembre 2017

Cosmic Psychos - Cum the Raw Prawn (2015)

Australia | Desperate Records

Post di Michele Ricci.

È dal 1982 che i Cosmic Psychos sparano volgarità e grezzume, dando forma al loro punk rock super distorto con chitarre pachidermiche, wah-wah svolazzanti, basso "fuzzoso" e voce sgraziata e ossessiva.

Gli australiani se ne fottono di mode, evoluzioni e complessità, ruttano e continuano ad alzare il volume degli amplificatori, perché più è distorto e meglio è.

Potete prendere uno qualsiasi degli album della loro sterminata carriera, tanto la vostra dose di piscio, maleducazione e groove è garantita al 100%.

Ogni tanto fa bene grattarsi le palle, scolarsi qualche birra e mandare tutti a fanculo, no?

venerdì 8 dicembre 2017

Dr. Living Dead! - Cosmic Conqueror (2017)

Svezia | Century Media Records

Post di Michele Ricci.

Gli svedesi Dr. Living Dead! sembrano gli Slayer con momenti di groove giovane e tanti ammiccamenti ai nostalgici degli '80.

Basterebbe solo 'sto trafiletto per descrivere il cd prodotto della Century Media Records, furba nel cavalcare l'ondata modaiola di revival degli anni che fecero il metal grande, ma "Cosmic Conqueror" è una vuota confezione che, pur con tutti i colori al posto giusto, contiene repliche insipide e sinceramente superflue.

Mah...

giovedì 7 dicembre 2017

R-Type Dimensions (2014)

Tozai Games | PlayStation 3

Post di Michele Ricci.

L'importanza di R-Type nella storia dei videogiochi è fuori discussione. Il titolo di Irem ha settato le regole base di un modo di concepire gli shooting game che, ad anni di distanza, riesce a garantire un'incredibile soddisfazione e defeca in testa a esemplari ben più recenti dello sparare a scorrimento orizzontale.

R-Type Dimensions trasporta i primi due capitoli della serie su console "attuali" senza mettere le mani sul cuore del gameplay, aggiungendo un deludente restyling grafico (che si può disattivare con una singola pressione di tasto) e la fondamentale classifica online.

Si gioca alla stessa maniera della sala giochi e, con lo stesso spirito, bisogna sapere che perdere i potenziamenti a partita inoltrata equivale a morte (quasi) certa, morte che, vista la difficoltà originale, non lascia spazio alle anime più gentili e delicate.

Rude, stronzo, un po' scorretto ma seminale.

mercoledì 6 dicembre 2017

Kane & Lynch 2: Dog Days (2010)

IO Interactive | PlayStation 3

Post di Michele Ricci.

Dopo un primo episodio non perfettamente a fuoco (e protagonista di spiacevoli episodi di "bullismo promozionale"), Kane & Lynch 2: Dog Days cerca di riproporre lo schizofrenico duo della morte a un pubblico che non ne sentiva la mancanza.

Se le magagne di un gameplay traballante sono ancora al loro posto, nulla vi è da eccepire sull'atmosfera torbida e pulp dell'intero gioco, densa e convincente.

Il ricorso continuo a effetti di distorsione e sgranatura dell'immagine aggiunge quel tocco di sporcizia e degrado che mi fa impazzire, portandomi a consigliare il gioco a chi è alla ricerca di un'esperienza intensa, esteticamente appagante ma grezza nelle meccaniche di gioco.

martedì 5 dicembre 2017

Scour - Red (2017)

USA | Housecore Records

Post di Michele Ricci.

Secondo EP per il nuovo progetto musicale di Phil Anselmo e (violenta) compagnia, e la sostanza non cambia: riffing black metal, ritmiche grindcore e tante mazzate.

La dolorosa proposta degli Scour se ne sbatte di arzigogolate strutture melodiche e punta dritto al sodo, compatta e decisa, garantendo pochi, ma buoni, minuti di spietata arroganza.

Adesso bisogna sperare che il buon Phil non mandi tutto a puttane.

lunedì 4 dicembre 2017

Just Dance 2018 (2017)

Ubisoft | Nintendo Switch

Post di Michele Ricci.

In barba all'ego del TRUE HARDCORE GAMER JAPPONOREVOLE, a casa nostra non manca mai un Just Dance, mai.

Si gioca in tanti, si fanno figure di merda tra le risate generali, e le serate invernali svoltano per il verso giusto.

Chi se ne fotte se i brani sono sconosciuti al sottoscritto e se la mobilità del medesimo è al limite della paralisi, quando le persone che amo si divertono moltissimo?

Per giornate all'insegna della caciara e dell'imbarazzo.

domenica 3 dicembre 2017

Scatto di Domenica #003

Post di Michele Ricci.

Bayonetta 2
2014, Platinum Games - Wii U

Più letale, più cafona, più esagerata e con un nuovo taglio di capelli da paura, Bayonetta si conferma la regina indiscussa dell'azione stilosa, con buona pace dei maschietti (con Ryu Hayabusa a rendergli la katana).

sabato 2 dicembre 2017

Anaal Nathrakh - Passion (2011)

Inghilterra | Candlelight Records

Post di Michele Ricci.

Agli Anaal Nathrakh bastano poco più di trentacinque minuti per fugare ogni dubbio: "Passion" spacca di brutto, cioè!

Il grindcore nero e rumorista del duo travolge e coinvolge, aprendosi a improvvisi fraseggi melodici che, per quanto armoniosi siano, non intaccano minimamente la tensione dei brani.

L'album si apre con un colosso di nome "Volenti Non Fit Iniuria", e basta ascoltarne il riff principale per innamorarsi perdutamente della folle creatura inglese.

Estro, schiaffi in faccia, schizofrenia e tanta beltà.